Print this page

Stress Intelligente

Letto 3139 volte

L'intelligenza emotiva è alla base delle competenze a monte dei comportamenti necessari nei contesti in cui sollecitazioni di diversa natura e intensità, mettono alla prova la professionalità e la tenuta degli operatori.

Nei contesti sanitari e sociali le pressioni che agiscono a diversi livelli possono creare circoli a volte viziosi  che comportano la necessità di preservare l'operatore e di mantenere una condizione di qualità operativa ma anche benessere personale: forti sollecitazioni in termini di relazione d'aiuto, acuiscono la difficoltà di tenere il passo alle  repentine istanze da affrontare sia in termini di nuove frontiere delle patologie come di innovazioni in termini terapeutici o di processo organizzativo, in un’ottica di tempestività di intervento, necessaria in contesti di emergenza o intensivi.

Pertanto si intrecciano le competenze in termini di preparazione tecnica ma anche di stili e culture gestionali oltre che di manutenzione della condizione lavorativa.
L'intelligenza emotiva è il costrutto che specularmente per ognuno di questi ambiti e di queste sollecitazioni critiche, risponde in termini di leve e di capacità: la dimensione intrapersonale supporta gli operatori per fornire gli strumenti di benessere, auto aiuto e tenuta emotiva al lavoro, mentre  le dimensioni   interpersonali facilitano la capacità di operare in situazioni di relazione complesse e difficili oltre che di guidare e decidere, per chi ne abbia la responsabilità, in modo efficace e professionale

Pertanto si propongono tre momenti che hanno la dimensione laboratoriale per la forte interattività che sollecitano nei partecipanti, e soprattutto l'applicazione immediata dei contenuti e dei modelli teorici; messi a terra in un'ottica di validazione continua dai richiami all’operatività.

Gestione dello stress e prevenzione burn out

Gestione dello stress e prevenzione burn out

 

Descrizione

L’attività prevede un’alternanza ragionata di  tecniche  a 360° per rispondere alle diverse esigenze e sistemi di apprendimento dei partecipanti:  Presentazione frontale dei contenuti, Attività in sottogruppi di narrazione e autoanalisi guidate, Simulazioni e role playing su casi portati dai partecipanti, Attivazioni  di sensibilizzazione  psico-corporea, Esperienze di consapevolezza emotiva, Stati di contatto,  Esperienze di rilassamento e respiro ventrale, Presenza mentale e introduzione alle pratiche meditative: Mindfulness e Body Scan.

3 giornate più una di follow up

 

Vantaggi

  • Fornire strumenti per riconoscere i sintomi di stanchezza professionale
  • Adottare strategie di risposta e affrontamento  degli eventi stressanti
  • Riconoscere i meccanismi disfunzionali di risposta allo stress e gli  eventi stressanti  cui si è più sensibili
  • Identificare le risposte allo stress secondo le 5 dimensioni : posturale, fisica, relazionale, cognitiva, emotiva
  • Adottare sistemi  di coping per prevenire  stati di stress professionale
  • Riconoscere stati di eustress e dystress e il sistema di valori e credenze che mantengono uno stato di dystress
  • Apprendere la gestione delle emozioni
  • Conoscere i fondamenti della psicosomatica secondo la Pnei (Psiconeuroendocrinoimmunologia) e il portato in termini di stile di vita e alimentazione

Supporto alle persone

Supporto alle persone

 

Descrizione

Il percorso completo  prevede una serie di moduli formativi su tematiche quali:

  • Il cambiamento: vecchi e nuovi paradigmi - cambiamenti apparenti e cambiamenti profondi. Accettazione e lutto: le fasi emotive del lutto 
  • La visione del tempo: le 6 categorie (funzionali e disfunzionali al futuro progetto)
  • Autostima: locus of control, coping, appraisal,  empowerment, senso di efficacia, speranza, visione futura positiva , resilienza
  • L’analisi delle competenze: tecniche, trasversali e risorse psico-sociali
  • Il potenziale trasversale: relazionalità,  comunicazione efficace, self-marketing, lavoro di gruppo, negoziazione sia commerciale che mediazione conflitti
  • Stesura del portfoglio di competenze
  • Il progetto e il piano d’azione: cv e  networking
  • Le nuove opportunità: sostegno alla ricerca, alle prove ed ai colloqui di selezione

 

Vantaggi

  • Assumere un atteggiamento proattivo nelle persone coinvolte da un percorso di cambiamento di ruolo
  • Ricomporre i meccanismi di difesa disfunzionali che cambiamento e perdita del lavoro comporta
  • Sviluppare una disponibilità  al cambiamento reale, capace di produrre comportamenti alternativi
  • Ricostruire, riconoscere e mobilitare le competenze maturate nei contesti lavorativi in cui si è operato
  • Impostare un progetto professionale personale e le relative strategie d’azione
  • Essere all’altezza dei colloqui di selezione
  • Avere profesional appeal

 

Armoniosamente

Armoniosamente

 

Approccio: Armoniosamente” è il protocollo di sostegno  psicologico della Clinica di Psicologia  dell’Ospedale Bellaria-Bologna, del Dottor Gioacchino Pagliaro.

 

Descrizione

L’approccio si basa sulle sempre maggiori evidenze cliniche, della correlazione positiva tra la pratica meditativa e il benessere fisico. 

Il percorso prevede diverse sedute che alternano spiegazioni teoriche delle evidenze scientifiche in termini psicoeducazionali (dai primi studi del 1935 alla recente PNEI)  a  diverse pratiche di meditazione, respirazione, visualizzazione e rilassamenti, a ristrutturazioni cognitive dell’effetto delle pratiche  sulle persone.

 

Vantaggi

Il protocollo interviene in diverse fasi della malattia oncologica: in preparazione all’intervento, a sostegno delle cure chemioterapiche, e  successivamente all’intervento.

È  rivolto sia a pazienti che a personale per il sostegno alla cura per i primi, e per l’aiuto alle difficoltà di rapporto con i pazienti per il personale.

 

00_stress.jpg chaplin.jpg d_armoniosamente.jpg